Parco di Pinocchio, Collodi (Pistoia)

L’Arch. Marco Zanuso è incaricato dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi di progettare e realizzare, su una nuova area di oltre un ettaro, confinante col parco monumentale di Pinocchio realizzato nel 1956 dagli architetti Baldi e De Luigi a Collodi, il “Paese dei Balocchi”. Pietro Consagra si occupa della realizzazione delle sculture in bronzo che rappresentano le “avventure di Pinocchio”.

Porcinai viene interpellato dall’Arch. Marco Zanuso per la progettazione e la scelta delle piantagioni; accettato l’incarico negli anni 1963-72 progetterà e realizzerà il parco culturale definendo non solo il programma degli interventi fondamentali relativi alla sistemazione paesaggistica di questo area, ma durante le numerose riunioni e sopralluoghi proporrà soluzioni e darà suggerimenti anche per quanto riguarda gli aspetti architettonici e decorativi. La scelta della vegetazione è accurata e basata non solo all’adattabilità delle piante ai vari ambienti, alla loro funzionalità e facilità ed economicità di manutenzione, ma anche per sua relazione simbolica con gli elementi architettonici-scultorei che rappresentano i vari episodi della storia del burattino di legno ideato da Carlo Collodi nel “Paese dei Balocchi”. Così le fitte siepi di sempreverdi di Quercus ilex, Laurus nobilis e Pittosporum tobira sono scelte per sottolineare la staticità degli episodi, mentre le piante caducifoglie e le piantagioni annuali in prossimità delle sculture accentuano il movimento degli episodi. Le fioriture sono state scelte ricercando effetti cromatici suggestivi con i personaggi della favola e con gli elementi architettonici. Le soluzioni progettuali ricercate si armonizzano inoltre col magnifico paesaggio circostante in particolare col giardino settecentesco di Villa Garzoni ed il paese antico di Collodi;ed alcuni particolari del paesaggio circostante diventano volutamente funzionali per la comprensione del messaggio intrinseco coi singoli episodi della storia. Le piantagioni includono le specie seguenti: (alberi) cipressi, lecci, ulivi, noci, acacie (julibrissima), ecc. (arbusti):allori, bambù, bosso, cistus, cotoneaster, corbezzoli, ginepri, ginestre, melograni, mirtus, pittosporum, teucrium_,ecc.; (fioriture e rampicanti):_altea ,gaillardia, heliantemum, iberis, potentilla, plumbago, lonicera, verbena, rosa spp., rudbeckia, zinnia,ecc.

(Foto: © Paola Porcinai)

Back