Works

(1972-1975) - Segrate (Milano) - Parco della sede Mondadori

La sede del Gruppo Mondadori, una delle realizzazioni pi significative dellarchitetto ed urbanista brasiliano Oscar Niemeyer, formato da tre elementi: un grande parallelepipedo dalle caratteristiche arcate di ampiezza variabile, affiancato da due corpi bassi e sinuosi. Porcinai si occupa della sistemazione paesaggistica del complesso architettonico.

Negli anni 1970-75 realizza intorno all'edificio uno spazio che ricorda il paesaggio agrario della "marcita lombarda" cio quello che preesisteva prima dell'attuale urbanizzazione;esso era caratterizzato dalla sapiente regolazione delle acque e dai frangiventi ai limiti dei campi coltivati.Albero tipico lombardo usato come frangivento prima del "Salso" e del Platano era il Pioppo italico detto anche Pioppo lombardo.L'acqua era derivata dai fiumi o torrenti e dai fontanili e raccolti nei serbatoi a corona. Mentre nei parchi annessi alle ville gentilizie con i carpini tagliati si realizzavano le "architetture verdi" tipiche di ogni giardino italiano del Rinascimento. Un grande invaso passante sotto l'edificio in cui lo stesso si riflette, costituisce il bacino di raccolta dell'acqua per l'irrigazione, per l'anticendio e per il raffreddamento degli impianti di condizionamento.In esso vengono collocate piante palustri, piante subacquee e immessi pesci per evitare il proliferare di zanzare. Intorno al bacino sono previsti prati ondulati delimitati da filari di carpini e di pioppi le cui forme si armonizzano con la verticalit dei grandi archi delledificio e con il paesaggio circostante. Ai lati dellarea sono ricavati, in due grandi spazi e a quota inferiore rispetto al livello del prato, due parcheggi.Le essenze vegetali impiegate sono:(alberi)_Populus italica pyramidalis, Carpinus betulus pyramidalis, Platanus occidentalis, Salix viminalis, Salix caprea, Alnus glutinosa, Cornus sanguinea, Corylus avellana;_(arbusti)_Lonicera pileata,Prunus laurocerasus,Helleborus niger, Syringa vulgaris, Viburnum opalus, Lantana, Laurocerasus rotundifolia,_ ecc.; (piante acquatiche)_Nelumbium spec., Iris kaempferi, Ninfea marliacea, Tipha latifolia_ ed altre. (Foto: Paola Porcinai)