Parco con piscina, campo da tennis di Villa di Rovero, San Zenone degli Ezzelini (Treviso)

Il parco (17.000 ettari) circonda la splendida villa cinquecentesca di Rovero, posta su un’altura che domina la valle.
La configurazione collinare e l’ampiezza della superficie hanno permesso al Paesaggista piena libertà di espressione con il modellamento del terreno di un’ampia porzione del parco e l’inserimento di elementi funzionali e moderni :piscina con i relativi locali, campo da tennis.

Alla villa si accede percorrendo un largo viale in ciottoli e pietra, fiancheggiato da alberi (in prevalenza Cedrus atlantica) , arbusti (Rhododendron, Azalea, Sarcocca, Skimmia) e tappezzanti (Convallaria japonica, Ruscus hypoglossum, Hedera algeriensis) .
Il piazzale di arrivo, che si trova nella parte posteriore della villa, è un ampio spazio in parte erboso e in parte in ghiaia nell’area riservata al parcheggio delle auto.
Attraverso uno stretto passaggio si inizia un percorso che conduce alla piscina e al campo da tennis, bordato da cipressi e da alte siepi (Prunus laurocerasus rotundifolia, Taxus baccata, Carpinus betulus, Chamacerasus pileata, ecc.).
La piscina, sobria, lineare, appare all’improvviso oltre una bassa siepe. Posata su un prato che domina la valle, è circondata su tre lati da alberi ed arbusti ed adornata da arbusti e fiori (rose,Hibiscus, anemoni giapponesi, Iris kaempferi, ecc.). L’acqua che tracima cade in un canale, serve ad eliminare le foglie cadute sulla superficie della piscina e ritorna in circolo.
I vari dislivelli che si snodano lungo il percorso sono addolciti da piantagioni di arbusti (carpini, allori, bossi, abelie, ecc.) e da tappezzanti
(Hypericum calicinum, Hedera algeriensis,Lonicera pileata, ecc.).

(Foto: © Paola Porcinai)

Back