Giardino, piscina, campo da tennis , Perugia

Opera significativa per l’integrazione architettura/paesaggio.
Originalissima è la sistemazione della piscina inserita in una serra, elemento di connessione tra l’abitazione e l’esterno. Nascosta alla vista da un muro e circondata in parte da un lago è inserita perfettamente nel giardino segno di esemplare rispetto per il paesaggio.

Ogni parte del giardino ha funzioni e attrative diverse: un’area a prato delimitata da cespugli di essenze della macchia mediterranea ed alberi da frutto (Prunus armeniaca vulgaris, Prunus amygdalus georgica, Prunus persica alba, pollardi, rubar, Prunus persica subhirtella, pendula) dilata lo spazio su un lato della casa colonica. Il viale di accesso alla villa, il parcheggio e il piazzale per la manovra sono nascosti dalla vegetazione arbustiva ed arborea (lecci, corbezzoli, olivi, ecc.). Dal parcheggio si accede alla casa colonica attraverso un percorso sotterraneo che enfatizza l’effetto sorpresa dell’ampio panorama successivo.
Sul lato opposto l’edificio si apre verso l’esterno con una grande serra a pareti vetrate scorrevoli, in cui è inserita in parte la piscina rettangolare così da poter essere usata sia in inverno che in estate; essa è delimitata da un percorso in legno che nasconde la divisione tra la piscina e l’ampia vasca di piante acquatiche. Raffinata è la scelta di piante acquatiche: Cyperus papyrus e C. alternifolius,Colocasia antiquorum, Iris sibirica e I. kaempferi, Nelumbium lucifera, Nymphaea comanche, Nymphaea atropurpurea, Nymphaea “Kiss of Fire”, Nymphaea odorata “Exquisita”, Nymphaea rustica “Pink Opal”, Nymphaea tropicale "Judge Hitchcock, Nymphaea “Sunrise”, Pontederia cordata, Scirpus zebrinus , ecc.
Dietro il declivio che delimita il lago il terreno degrada verso il campo da tennis. L’orto ed il giardino delle erbe aromatiche si trovano in una posizione appartata e sono nascosti da siepi.
Numerose sono le essenze arboree (Albizia julibrissin, Arbutus unedo, Cupressus sempervirens,Celtis australis, Gleditsia triachantos, Liriodendrum tulipifera, Paulownia imperialis, Olea europea, Quercus ilex, Rhus typhina laciniata, Salix contorta, Sophora japonica, Zizyphus sativus) , arbustive (Buddleia “Royal red” , ed “Empire blue”, Calycantus floridus, camelie, Clerodendrum, Eleagnus “Ebbingei” e “Reflexa”, Forsythia intermedia, Laurus nobilis, melograni da fiore, Mirtus communis sub. tarentina, Nerium oleander, Perovskia abrot., Spiraea prunifolia plena, Syringa vulgaris,Tamarix gallica,Teucrium), fioriture e piante ornamentali ( Aquilegia, Althea rosea, Ceratostigma wilmottianum, Cineraria maritima, felci, Heliantemum, Hibiscus,Jasminum nudiflorum, Iberis semperflorens, Knifofia uvaria, Plumbago larpentae, ecc.) , bambù (Bambusa aurea, Bambusa nana “Kumasasa” e “Variegata”, Bambusa “Mitis palmata”, ecc.), piante erbacee perenni, piante tappezzanti, rampicanti.

(Foto:© Paola Porcinai)

Back